Roma, 7 giugno 1959. Pausa durante la lavorazione de “La Dolce Vita”, un film che sarebbe diventato uno spartiacque nella storia del cinema internazionale (fonte: Archivio Farabola).

Da sinistra: gli attori Marcello Mastroianni, Anouk Aimée e Luise Rainer, il regista Federico Fellini e le attrici Anita Ekberg e Yvonne Furneaux. Mi ha molto colpito la signorilità negli atteggiamenti di tutti i presenti: non costruita, anzi, molto naturale. Sono semplicemente delle persone che si stanno bevendo qualcosa a un tavolino, non stanno posando per una foto ricordo. La postura di tutti, in specie delle signore, è elegante e contenuta. Non ci siamo più abituati, e forse – con il dovuto rispetto per le tante conquiste sociali intervenute nel frattempo – in quel senso abbiamo perso qualcosa.

Luisa Fezzardini, 14 luglio 2020