1956: Grace Kelly e Audrey Hepburn, dietro alle quinte, durante la premiazione degli Oscar. Una gara di grazia, bellezza ed eleganza. Ma l’Oscar come migliore attrice protagonista quell’anno lo vinse la nostra Anna Magnani per la sua interpretazione in “La rosa tatuata” di Daniel Mann. Non più tanto bella, non più tanto giovane, la Magnani fece però dire ad un autorevole critico cinematografico statunitense: “Ho visto un’attrice. Al suo confronto le nostre sembrano dei bei manichini.”

Luisa Fezzardini, 3 febbraio 2021