Cerca

All that Fezz

Cinema, fotografia, musica, e altro ancora

Autore

luisafezz

Stanley il fotografo

Queste sono alcune delle migliaia di foto datate tra gli anni ’40 e ’50 che Stanley Kubrick ha scattato a New York in qualità di fotoreporter della rivista “Look”. È evidente lo sguardo diverso che il futuro regista già aveva sulla realtà che lo circondava. Il giovanissimo reporter si mise in luce appena diciassettenne con la prima foto qui riprodotta: la sconsolata espressione di un edicolante per la morte del Presidente Franklin Delano Roosevelt, amatissimo dai cittadini newyorkesi. Kubrick vendette lo scatto a “Look” per 25 dollari e iniziò così a collaborare con la rivista.

Morte di Roosevelt, 12 aprile 1945
Metropolitana di New York, anni ’40
Lustrascarpe, 1947
Lustrascarpe, 1947
Circo, 1948
L’attrice Faye Emerson allo specchio fotografata da Stanley Kubrick, a sua volta riflesso
Metropolitana di New York, anni ’40

Luisa Fezzardini, 2 marzo 2021

Magda?…

20 febbraio 1981, usciva “Bianco, rosso e Verdone”, presto divenuto un classico della commedia italiana. Divertente, mai volgare, il film è un collage delle macchiette cabarettistiche che avevano reso noto Verdone al pubblico televisivo, ed è in qualche modo una continuazione del filone inaugurato con “Un sacco bello”. Molte le curiosità e aneddoti sulla formazione del cast e sulle riprese, raccontati dallo stesso Verdone in diverse interviste. La pellicola ebbe molto successo, e le battute ripetute a tormentone dai vari protagonisti (Furio: ” Magda, mi adori? E allora lo vedi che la cosa è reciproca?”; Mimmo: “… in che senso?”; Magda: ” Non ce la faccio più!!”) sono entrati nel linguaggio comune.

Luisa Fezzardini, 20 febbraio 2021

Jack Lemmon

Oggi, 8 febbraio, nel 1925 nasceva Jack Lemmon.

Attore fine e versatile, è ricordato principalmente per i suoi ruoli in varie commedie di successo, le tante girate con l’amico Walter Matthau, ma anche Continua a leggere “Jack Lemmon”

Lady L

“Lady L” del 1965 è uno di quei film che si possono tranquillamente dimenticare subito dopo la visione: plot sciapo, regia latitante, completamente basato sul richiamo rappresentato dagli attori protagonisti. Ma che attori! Allora nel pieno del loro fascino, qui ripresi durante una pausa della lavorazione.

PS: non li nomino nemmeno…

Luisa Fezzardini, 4 febbraio 2021

Audrey e Grace

1956: Grace Kelly e Audrey Hepburn, dietro alle quinte, durante la premiazione degli Oscar. Una gara di grazia, bellezza ed eleganza. Ma l’Oscar come migliore attrice protagonista quell’anno lo vinse la nostra Anna Magnani per la sua interpretazione in “La rosa tatuata” di Daniel Mann. Non più tanto bella, non più tanto giovane, la Magnani fece però dire ad un autorevole critico cinematografico statunitense: “Ho visto un’attrice. Al suo confronto le nostre sembrano dei bei manichini.”

Luisa Fezzardini, 3 febbraio 2021

I nudi di Modì

Oggi, nel 1920, moriva di meningite tubercolare Amedeo Modigliani, a soli 35 anni, in assoluta povertà. Questo è uno dei suoi famosi nudi, che suscitarono tale scandalo che l’esposizione a Parigi venne proibita perché offendevano la pubblica morale. Modì aveva rivoluzionato il genere, mostrando le figure nella loro piena e sensuale carnalita’, con i peli pubici (scandalo nello scandalo) e “tagliando” l’inquadratura, in spregio a tutti i dettami accademici. Proprio questo nudo è stato scelto l’anno scorso dallo Stato Italiano per l’emissione di francobolli commemorativi nel centenario della morte.

Luisa Fezzardini, 24 gennaio 2021

“Luca” il cartone Pixar ligure

E’ ambientato in Liguria ed è girato da un genovese, Enrico Casarosa, il cartone animato Disney Pixar che uscirà a giugno. Nelle poche immagini distribuite sinora si riconoscono Boccasasse, Monterosso e la Grotta dei Falsari. Ecco il teaser trailer:

Luisa Fezzardini, 20 gennaio 2021

La ciociara (fuori scena)

Roma, 1960. Raf Vallone, Sofia Loren e il regista Vittorio De Sica in una pausa durante la lavorazione de “La ciociara”.

Il ruolo di Cesira avrebbe dovuto essere di Anna Magnani, reduce dall’Oscar come migliore attrice protagonista per “La rosa tatuata”, mentre la Loren avrebbe dovuto interpretare la figlia Annetta. Fu la stessa Magnani a suggerire al produttore Carlo Ponti di dare alla moglie Sofia il ruolo della madre e di abbassare di molto l’età della figlia.

Luisa Fezzardini, 18 gennaio 2021

Vacanze invernali all’Overlook Hotel

“Wendy – luce – della – mia – vita.” Naturalmente è una dichiarazione d’amore che non riesce a rassicurare la povera Wendy Torrance (Shelley Duvall) dato che il marito Jack (Jack Nicholson) è completamente uscito di senno.

Per girare questa scena, Continua a leggere “Vacanze invernali all’Overlook Hotel”

Creato su WordPress.com.

Su ↑